Le poesie assomigliano a canzoni rilassanti. Quando sono fluide ti puoi addirittura addormentare, oppure stenderti nel letto e riposarti. Le poesie ti fanno volare con la mente o con i desideri. La poesia è bella perché fa ragionare i poeti e i bambini interessati. Francesco (Pensieri di fine seconda classe) Italia.

Amicizia 

Se vedi un bambino

che ti sembra carino

non lasciarlo da solo

corri verso di lui

e crea un'amicizia.

Francesco (3^A) Italia

Scuola difficoltosa

Parole nuove

pulci “taglia pensieri”

e menti distratte

 

Questa sì che non è la mia scuola!

 

Francesco (3^A) Italia

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Un personaggio medievale che ha colpito la mia immaginazione:

Romeo

Romeo, per Giulietta

amore eterno,

una bianca morte.

Felici, poi tristi,

dolce aspra è la morte.

Ma or,

son nel mondo infinito.

Francesco (4^A) Italia

Vita
Compari
e scompari
all'improvviso
voli nell'anima,
cuore,pensiero,
non nasci per la strada
Dio ti ha mandata
ma, a volte,
odiata sei stata.

Francesco (4^A) Italia

Rielaboro "La canzone dei contrari" di Branduardi e...

mi "leggo"

C'è un posto duro e uno leggero

io so dov'è

per una molla o un canguro dentro di me

c'è un posto triste e uno allegro

io so dov'è

per un litigio di pensiero dentro di me

c'è un posto uccello e uno talpa

io so dov'è

se volo o dormo nel pensiero dentro di me

è un posto dove ci son io

c'è un posto uomo e uno animale

io so dov'è

se amo o ignoro tutto dentro di me

c'è un posto vivo e uno morto

io so dov'è

per un pensiero che risorge dentro di me

c'è un posto doppio e uno triplo

io so dov'è

per quando cerco un amico dentro di me

è il posto dove ci son io

che cerco un rimedio tutto mio.

Francesco (4^A) Italia

 

Silenzio

Perchè non mi parli silenzio?

Perchè non mi dici come stai silenzio?

Io ti ascolto

ti leggo.

Tu invece no,

ma riesci a calmarmi.

Francesco (4^A) Italia

 

Buona notte sognatore

Buona notte sognatore

leggi nelle stelle spente

ascolta il ronzio dell'arcobaleno

annusa il dolce sapore dell'aurora boreale

dai un abbraccio a madre natura

assaggia il sale pungente dell'oceano

buona notte sognatore.

Francesco (4^A) Italia

IO VOLO (fine quarta)
A volte, durante la lezione, la mia mente vola nella magia e io penso alle cose belle e a quelle disastrose che accadono nel mondo e mi viene in mente come le persone soffrono o gioiscono.
Immagino il futuro dei miei genitori, di quando moriranno e penso a come farò senza di loro e a come riuscirò a prendermi cura di me.
Cerco di intravedere attraverso i comportamenti dei miei compagni che lavorano,
cosa potrebbe crearsi nel futuro per migliorare la vita di tutti.
Penso ai miei desideri, per esempio a quello di diventare un motociclista, oppure di poter avere un cagnolino con cui giocare ininterrottamente, dalla mattina alla sera.
Certe volte, fingo di essere la maestra e immagino di insegnare cose nuove ai miei compagni.
In alcuni momenti, penso alla mia nonna che è morta, e a tutti gli altri che si sono "addormentati".
In altri momenti vorrei diventare uno scrittore, immagino di aver scritto alcuni dei miei libri preferiti, come "Il piccolo Principe", perché a mio parere è stato il più bello di tutti.
Oppure mi trasformo in un uomo del Neolitico, in modo tale da capire meglio ciò che succedeva a quei tempi.
Penso a come sarebbe la mia vita se potessi volare, per potermi sollevare in caso di terremoto, oppure di un' eruzione vulcanica, però penso anche che volare potrebbe crearmi problemi: con la pioggia o con il freddo, non riuscirei a proteggermi.
So che devo impegnarmi a studiare, ma credo che i sogni si avverino sempre, anche se di noscosto.
Non importa se si è tristi o allegri, l'importante è di non essere mai chiusi in se stessi.
Francesco (4^A) Italia

---------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Sto studiando Storia moderna e ho letto la poesia di P.Eluard “Libertà” a cui tutti ci siamo ispirati per scrivere i nostri pensieri allo scopo di esprimere i “luoghi” in cui cogliamo la “nostra” libertà

Libertà

Nell'infanzia del bambino

nella lava del vulcano

nella giostra dell'arcobaleno

ti cerco e ti trovo

 

nella vita dell'orizzonte

nella fiamma del camino

in una fiaba inesistente

ti cerco e ti trovo

 

nella luce del sole

nella casa dell'immateriale

nelle infinite idee di me bambino

ti cerco e ti trovo

 

ogni volta ti trovo

ma continuerò a cercarti

ovunque

fino all'infinito.

Francesco (5^A) Italia

 

Iqbal Masih

(nella giornata dei diritti dell'infanzia)

Ora che ti sei disperso nell'aria

come petali di fiore

ti vedo nel mio cuore

nel mio cielo di libertà

e il tuo desiderio d'amore

non svanirà mai

ti sei immerso in una fiamma d'innocenza

e alla fine

il tuo aquilone ha volato.

Francesco (5^A) Italia

 

Il mare

Hai coraggio.

Io sono timoroso a ogni passo.

Non ti farò del male,

difficilmente però potrò farti del bene.

Sempre più mi sembra

come se in un bosco

senza sentiero mi conducessi tu.

Tra i fiori folti siamo fino alla vita.

Precedenti esperienze a nulla valgono.

Non so

cosa fare e come.

Tu sei stanco.

Mi tendi le braccia.

Io ti ho già tra le mie.

Vedi,

come è azzurro il cielo?

Senti,

gli uccelli del bosco?

E tu?

E allora?

Conducimi!

Ma io, dove ti condurrò?

Francesco (5^A) Italia

 

 

Chiudi